Dal Gruppo Cultura di Traguardi Movimento Civico, riceviamo e pubblichiamo.

“L’apertura della biblioteca civica è un bel segnale”, “La Civica è il primo presidio culturale che torna dal vivo” aveva annunciato qualche settimana fa l’assessore Francesca Briani, ma purtroppo ancora una volta dietro ai toni trionfali dell’Amministrazione si nascondeva il nulla.

La data di riapertura era fissata per il 18 maggio, ma siamo al 25 e la Biblioteca Civica resta chiusa. Un segnale grave, soprattutto considerato che si tratta di una delle poche grandi biblioteche del Veneto a non aver riaperto. Eppure tutto possiamo dire, ma non che sia mancato il tempo per organizzarsi, specie perché il servizio per ora sarebbe limitato a prestito e riconsegna.

Il lungo sonno della Civica, e più in generale della cultura a Verona, è un segnale allarmante, tanto per i moltissimi utenti, soprattutto studenti delle scuole e dell’Università, che avrebbero urgente bisogno di questo servizio avvicinandosi il periodo degli esami.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *